I dispositivi SmartCounter Pro sono pensati per gli ambienti professionali come bar, ristoranti ed alberghi.

Per impiegare SmartCounter nelle macchine professionali è necessario tenere conto di alcune peculiarità che, se sottovalutate, potrebbero generare diversi inconvenienti; a titolo di esempio:

  • nelle macchine che lavorano con caffè in polvere, nei gruppi erogatori possono essere inseriti dei braccetti per fare 2 caffè contemporaneamente; questo genera incongruenze nel conteggio delle erogazioni;
  • la corrente assorbita dai pompanti o elettrovalvole di una macchina professionale è maggiore rispetto a quella di una macchinetta di tipo OCS;
  • bloccare le erogazioni nella macchina di un bar, perché ha esaurito le erogazioni consentite, può provocare enormi danni economici e di immagine al cliente, che porterebbero a contenziosi, con possibili risvolti legali, tra il cliente ed il fornitore del caffè;
  • il caffè viene fornito al cliente a peso, spesso in sacchi da 3kg, e può risultare fastidioso, per l'operatore, calcolare il numero di erogazioni da ricaricare nella macchina;
  • per verificare la "fedeltà" del cliente, il metodo più utilizzato è di confrontare la quantità di caffè che gli abbiamo venduto con la quantità di caffè erogata dalla macchina. SmartCounter, come tutti gli altri sistemi, tiene conto del numero di erogazioni fatte, che però coincide con il numero di tazzine erogate e, quindi, bisogna calcolare a quanti kg di caffè corrispondono.

L'elenco potrebbe continuare, ma dovrebbe essere chiaro che per questo tipo di utilizzo è richiesto qualche piccolo adeguamento al modo in cui lavora SmartCounter.

La soluzione per questi, e altri, piccoli inconvenienti, che si riscontrano in ambito professionale, è la nuova versione di dispositivi SmartCounter Pro che si affiancano a quelle esistenti ed introducono alcune novità, sia dal punto di vista hardware che software.

Alcune delle nuove caratteristiche presenti in SmartCounter Pro sono:

  • nella pagina di ricarica delle erogazioni del dispositivo, nella sezione riservata ai tecnici, è possibile configurare quale tipo di braccetto è stato inserito in ciascun gruppo erogatore, come mostrato in figura per un dispositivo che gestisce macchine a 3 gruppi;

  • in ciascuna coppia di fili destinati alla pompa/elettrovalvola è presente un fusibile di protezione che permette il passaggio di una maggiore quantità di corrente rispetto alla versione standard;
  • è possibile disattivare il deconto, lasciando attiva solo la funzione di telemetria. Questo permette di conoscere le erogazioni della macchina senza doversi più preoccupare di fare le ricariche per evitare il blocco;
  • nella pagina di configurazione del dispositivo, nell'area amministrativa, è possibile attivare il calcolo del peso, indicando quanti caffè è possibile ottenere con 1kg di prodotto. Ciò permette all'operatore che effettua la ricarica di avere a disposizione una nuova casella dove indicare quanti kg di caffè sono stati consegnati; il sistema calcola ed inserisce in automatico il numero di erogazioni da ricaricare, come mostrato in figura;

  • avendo indicato quante tazzine di caffè si ottengono con 1kg di caffè, nell'area amministrativa viene aggiunta una nuova sezione di statistiche per visualizzare i consumi, di queste macchine, in kg di caffè;
  • i fili che fuoriescono dal dispositivo SmartCounter Pro sono molto più lunghi (circa 1,5 metri), per rendere più agevole l'installazione nelle macchine di dimensioni considerevoli.

 

Come sempre, prestiamo molta attenzione ai suggerimenti, e presto verranno aggiunte nuove funzioni, man mano che i nostri affezionati clienti che usano SmartCounter "sul campo" ci invieranno richieste di nuove funzionalità.